Il gioco è riservato ai maggiorenni e può creare dipendenza patologica. | Probabilità di vincita

Gioca a poker

OS icon

Download

Poker cellulare

icon-mobile

Poker cellulare

Non sei ancora un nostro cliente?

Registrati ora e comincia a giocare a poker.

Il gioco moderno

Con l’introduzione di tornei nei casinò di Las Vegas e la nascita delle World Series of Poker, il poker cominciò a prendere nuovamente piede nell’opinione pubblica americana.

Le World Series of Poker cominciarono nel 1970 quando a sette dei più noti giocatori di poker venne chiesto di votare colui che ritenevano il miglior giocatore del mondo. La prima votazione si rivelò un buco nell’acqua, in quanto ogni giocatore votò per se stesso. La decisione fu rinviata a una seconda votazione, in cui ai sette venne chiesto di votare il secondo miglior giocatore. La leggenda del poker Johnny Moss riportò una vittoria schiacciante.

Dal 1971 in poi alle World Series of Poker il sistema di votazione fu eliminato e i giocatori si trovarono a misurarsi l’uno con l’altro in una serie di tornei di poker. Dal 1971 il pezzo forte delle World Series è stato il torneo di poker Texas Hold’em, detto Main Event.

I successi nel Main Event portarono grande visibilità a molte delle prime leggende di questo gioco, quali Amarillo Slim, Walter ‘Puggy’ Pearson e Doyle Brunson. Questi giocatori mostrarono al grande pubblico la dose di abilità richiesta dal gioco.

Le World Series dovettero percorrere molta strada prima di innescare la scintilla del poker nella coscienza degli americani; tuttavia due eventi ancor più importanti erano destinati ad avere luogo e ad accendere la miccia.

Un secondo evento significativo fu la pubblicazione nel 1979 del libro di Doyle Brunson, più volte vincitore del World Series Main Event. Nel libro "Super System: A Course in Power Poker" Brunson riunisce alcuni dei migliori giocatori di poker per illustrare gli aspetti più intricati di certe varianti del gioco, in particolare del gioco noto come Texas Hold’em, descritto da Brunson come "la più popolare forma di poker di domani".

Lo stile chiaro e diretto di Super System, unito ai molti aneddoti e agli scorci aperti nella vita dei migliori giocatori di poker, contribuì a demistificare il poker, facendo notare che studiare il gioco e giocare con intelligenza poteva rivelarsi davvero redditizio. Il successo di Super System spianò la strada a molti altri autori di poker, quali David Sklansky e Mike Caro, che rivelarono ancora più dettagli sul gioco. L’idea del poker come un gioco di pura fortuna era ormai superata. Per gli addetti ai lavori, il poker era chiaramente un gioco di abilità in cui la capacità di calcolare i rischi e di trarre il massimo profitto da situazioni complesse poteva garantire un netto vantaggio sugli avversari.

In seguito al crescente affermarsi di una letteratura del poker specializzata, la decisione di trasmettere per televisione le World Series of Poker sul finire degli anni ’80 sul canale sportivo americano ESPN permise al poker di godere di un pubblico decisamente più vasto. Le trasmissioni messe in onda su ESPN mostrarono al mondo che il poker poteva essere un evento appassionante. Fecero anche capire che tutti, purché maggiorenni, potevano parteciparvi e che gli unici ostacoli erano la conoscenza del gioco e il denaro necessario per sedersi al tavolo da gioco. Nel 1991 gli americani e il resto del mondo poterono assistere all’introduzione di un primo premio garantito di un milione di dollari per il vincitore del World Series of Poker Main Event. In appena vent’anni il numero dei partecipanti è cresciuto di oltre il 2000%.

Alla fine degli anni ’90 il film hollywoodiano Rounders: il giocatore sfruttò il crescente interesse del pubblico per il poker e portò il gioco a un nuovo gruppo di appassionati. Più o meno nello stesso periodo i primi giochi di poker online fecero capolino su internet e nuovi show di poker cominciarono a riempire i palinsesti notturni delle televisioni di tutto il mondo. Molti esperti di poker concorderebbero sul fatto che il boom di popolarità, che ha visto questo gioco diventare il fenomeno mondiale che è oggi, si è registrato nel 2003 quando il giocatore di poker online Chris Moneymaker sconfisse 838 giocatori, aggiudicandosi 2.500.000$ e diventando il campione delle World Series of Poker.

bwin è oggi orgogliosa di dare il proprio contributo nell’illustrare il meraviglioso gioco del poker ai nuovi giocatori di tutto il mondo. Se non sei ancora un giocatore, ti invitiamo a registrarti e a cominciare a giocare affinché anche tu possa contribuire a plasmare l’affascinante storia del poker e il suo radioso futuro.

Gioco Digitale è una piattaforma di gaming online di bwin Italia s.r.l e opera sul territorio italiano con la concessione AAMS per il gioco a distanza n. 15028.
AAMS - Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato - regola il comparto del gioco pubblico in Italia: per maggiori informazioni consulta il sito http://www.aams.gov.it